Il secondo appuntamento del Vulci Music Fest 2017 (all’indomani della serata di apertura, che ha avuto per ospite Antonello Venditti), ha visto il concerto di Brunori sas, che ha portato nella calura dell’assolata Etruria meridionale una tappa del suo “A casa tutto bene” Tour, regalando al  pubblico accorso numeroso, nonostante una delle serate più roventi dell’estate, una performance emozionante e di grande qualità, a piena giustificazione del successo raccolto dal tour finora.
Come anche al Concerto del primo maggio, è stato con due brani del recente album A casa tutto bene (La Verità  e L’Uomo Nero, cantati dal pubblico con grande calore) che il cantautore cosentino ha aperto il concerto, per poi proseguire con vecchi e nuovi successi (vedi scaletta). A dividere con Dario Brunori il palco (con allestimento luci di Francesco Trambaioli), Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Lucia Sagretti (violino),Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni).
Il main event della serata è stato preceduto da un’esibizione chitarra e voce del cantautore romano Artù.
Il festival proseguirà col concerto Every child is my child, e poi con quelli di Ermal Meta, Lo Stato Sociale e Fabrizio Moro.

Setlist:

  • La verità
  • L’uomo nero
  • Canzone contro la paura
  • Lamezia Milano
  • Colpo di pistola
  • La vita liquida
  • Come stai
  • Le quattro volte
  • Fra milioni di stelle
  • Pornoromanzo
  • Lei, lui, Firenze
  • Arrivederci tristezza
  • Una domenica notte
  • Il costume da torero
  • Sabato bestiale
  • Don Abbondio
  • Rosa
  • Guardia ’82
  • Kurt Cobain
  • Secondo me

Comments

comments