C’è grande attesa per Umbria Jazz 18, edizione che si preannuncia speciale, non solo perché la numero 45, ma soprattutto per la quantità di proposte e qualità degli artisti che ne rendono il programma particolarmente ricco.
Si comincia venerdì 13 luglio subito con un grandissimo nome. Sul main stage dell’Arena Santa Giuliana si esibirà infatti Quincy Jones, vera e propria icona della musica. L’artista americano è atteso per un concerto che celebrerà i suoi 85 anni e che lo vedrà in compagnia di artisti come Dee Dee Bridgewater, Patti Austin, i Take 6, Noa, Ivan Lins, Alfredo Rodriguez e Pedrito Martinez e, ospite speciale, Paolo Fresu.
Il festival prosegue il 14 luglio con una serata dedicata alla musica brasiliana, con Gilberto Gil e, in apertura, Margareth Menezes.
Ancora atmosfere brasiliane nei 2 set di domenica 15, con Stefano Bollani (che porta in tour il suo ultimo lavoro Que Bom) e Caetano Veloso in concerto coi suoi tre figli.
Si cambia totalmente invece lunedì 16 luglio con uno dei concerti più attesi di questa edizione: quello dei britannici Massive Attack, che saranno preceduti sul palco dagli Young Fathers.
Martedì 17  sarà la volta del duo americano The Chainsmokers nella loro unica data estiva italiana.
Ancora una proposta attenta alle novità per i due set del 18 luglio, con Benjamin Clementine e Sami.
Ci si riavvicina al jazz nella serata del 19 luglio, quando saranno di scena Pat Metheny col suo quartetto, preceduto sul palco dal quintetto di Kyle Eastwood.
Grandissima attesa anche per il concerto, il 20 luglio, di David Byrne, poliedrico artista, fondatore e frontman dei Talking Heads.
Ben 3 set quelli previsti per la serata del 21 luglio, quando ad avvicendarsi sul palco saranno Mario Biondi, Nik West e l’ Hypnotic Brass Ensemble.
Ancora grande jazz, infine, per la serata di chiusura, domenica 22 luglio, con la cantante Melody Gardot e con Gregory Porter e il suo omaggio a Nat ‘King’Cole.

Massive Attack

Lunghissimo poi l’elenco degli artisti (per il quale vi rimandiamo al programma completo) che si esibiranno nelle varie altre location, dal Teatro Morlacchi ai concerti gratuiti a Piazza IV Novembre e ai Giardini Carducci, agli appuntamenti del “Round Midnight” e molte altre ancora; soltanto per citarne alcuni: Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, The Italian Trio, Take 6, Roy Hargrove, Kurt Elling, Joshua Redman, Sergio Cammariere, Danilo Rea, Gianluca Petrella, Anat Cohen.
Appuntamento per tutti quindi a Perugia dal 13 al 22 luglio, c’è solo l’imbarazzo della scelta.
(foto: Ufficio Stampa Umbria Jazz)

Comments

comments